Insalata con la porcellana

Stamane, bagnando i vasi di gerani in terrazzo, ho scoperto i vasi ospitavano diverse piantine di porcellana (Portulaca oleracea), oramai cresciuta abbastanza da rendersi evidente. Che fare? Strapparla subito? Figuriamoci! Mi sono ricordata della lotta senza quartiere che mio padre aveva dichiarato alla porcellana, che minacciava l’ordine del suo magnifico orto, fino al giorno in […]

Nfigghiulate con la nepitella

Nel mio giardino come tutti gli anni cresce la nepitella (Calamintha nepeta), meglio conosciuta come “mentuccia”, che se non controllata invade ogni angolo. Questa specie è diffusa in tutta Italia, dalla pianura alla montagna, ed è particolarmente apprezzata in Toscana e nel Lazio. Si utilizza sia fresca che essiccata, in particolar modo per esaltare il […]

Risotto col farinello

Gironzolando per la campagna facendo la camminata che cerco di fare tutti i giorni della settimana in cui posso, mi sono imbattuta in una striscia di rigogliosi farinelli (Chenopodium album), erba farinella per i brianzoli locali, e ho immediatamente pensato ad un risottino da preparare per cena. Questa piantina facile da riconoscere per la “farina” […]

Pastasciutta con l’erìsimo

Andando a trovare una conoscente ho notato in un angoletto del prato del suo giardino, vicino alla siepe, che c’erano un buon numero di piante di erìsimo (Sisymbrium officinale), buone per farci molte cose in cucina. La specie è meglio conosciuta come “erba dei cantanti”, tra i quali è diffusa l’abitudine di rischiarare la voce […]

Liquore di ciliegie selvatiche

Chi mi conosce bene sa che non posso resistere al fascino delle ciliegie, di qualunque qualità. Non ce la faccio proprio! Vedo un ciliegio lontano un miglio, anche selvatico, e nonostante una colossale indigestione che fece spaventare molto i miei genitori quando ero una bambina (di solito dopo questi eventi nefasti l’alimento in questione non […]

Risotto con gli steli di bardana

Con i fusti teneri di bardana raccolti ieri ho cucinato anche un risotto dal sapore delicato che piace in genere a tutti. Ingredienti: 320 g di riso per risotti (Carnaroli o Vialone Nano); un mazzetto di fusti teneri di bardana; uno scalogno oppure una cipolla; vino bianco secco; una noce di burro; olio evo; brodo […]

Biancomangiare ai fiori di sambuco

Il soave profumo del sambuco inebria l’aria, per me è il segnale che davvero è arrivata la primavera. Dalle mie parti si trova praticamente dappertutto e tutti, anche i bambini, sanno riconoscere una pianta di sambuco (Sambucus nigra). I nostri anziani chiamano sambugh la pianta e panigada i fiori. In cucina si utilizzano generalmente i […]

Dessert di more di gelso cotte

Oggi vorrei parlare delle trascurate, almeno dalle mie parti, abito in Brianza, more di gelso. Un tempo la pianta era diffusissima in tutti i luoghi nei quali si produceva la seta in quanto le loro foglie costituivano l’alimento dei bachi. Il gelso bianco (Morus alba) e quello nero (Morus nigra) dalle mie parti sono chiamati […]

Pastasciutta con i fusti di bardana

Passeggiando nel parco vicino a casa non ho potuto non osservare come dopo i temporali della settimana scorsa le piante di bardana (Arctium lappa) avessero raddoppiato le loro dimensioni. Con la mente sono ritornata ai miei giochi infantili quando attaccavo i frutti agli abiti degli altri bimbi, ma essendo un’inguaribile golosa non ho potuto fare […]

Perché raccogliere le piante spontanee?

Solo qualche decennio fa l’approccio al tema della raccolta delle piante spontanee, ancorché in coinvolgente espansione, faceva riferimento a una nicchia che in Italia viveva soprattutto dei residui della memoria.Ci accorgiamo tutti però, ogni giorno, che questi residui – solo all’apparenza invisibili o inutili – sono anche in costante trasformazione e che anche l’utilizzo alimentare […]